Il trikini: il costume più eccentrico e sensuale

Pubblicato il: 24-03-2021 in costumi da bagno

Se già la scelta tra il costume intero e il bikini era ardua, la difficoltà cresce con l’introduzione di un’ulteriore possibile opzione, tanto valida quanto affascinante.

Già sentito parlare del trikini?

Sicuramente sì! Sono diversi anni ormai che calca le spiagge con il suo carattere unico e inconfondibile, ma ritorna protagonista ogni estate grazie alle varianti mozzafiato proposte dai brand di beachwear.

Cerchiamo di scoprirne vizi e virtù.

 

STORIA E CARATTERISTICHE DEL TRIKINI

In molti sono convinti che il trikini sia un’invenzione degli ultimi anni, mentre la sua origine risale a oltre 50 anni fa.

Era il 1967 quando fu coniato il termine trikini, che stava a indicare un bikini associato a pareo o short.

Successivamente il reggiseno del bikini fu unito allo slip da una striscia centrale di tessuto, trasformando il famoso due pezzi in tre pezzi, espressione che in effetti è sintetizzata dalla parola trikini.

In Italia, fece il suo ingresso pubblico nel 1969, quando prese il posto del tradizionale costume intero nel concorso nazionale di Miss Italia.

Nel corso degli anni, ha saputo scrollarsi di dosso l’immagine del “quasi bikini” e del “non proprio un costume intero” per affermare la propria personalità.

QUANDO INDOSSARLO E QUANDO EVITARE

Il trikini è decisamente un costume eccentrico che richiama su di sé molte attenzioni.

Il che non sempre è un aspetto negativo, anzi rappresenta un valore aggiunto se l’intento è quello di distinguersi.

Non per caso, infatti, è molto amato e apprezzato dalle star di tutto il mondo.

Bisogna però prestare attenzione a quando indossarlo, perché il trikini non è indicato per le prime abbronzature, a causa degli inestetici segni che lascerebbe sul corpo.

La sua particolare forma non è più un problema quando l’abbronzatura sarà ormai consolidata, garantendo un’allure molto sensuale al proprio look da spiaggia.

Ammettiamo che, a volte, è stato vittima di pregiudizi dettati da varianti un po’ volgari, come quelli adornati con borchie, stringhe o eccessivamente succinti.

Il trikini, però, come quello presentato qui in foto dell’ultima collezione di Andres Sarda, è un capo originale ed elaborato, in grado di far risplendere di eleganza e raffinatezza chi lo indossa.

Se, quindi, è da evitare nelle ore di pieno sole, è invece perfetto per gli aperitivi in spiaggia o per una festa a bordo piscina.

Si presta benissimo infatti a essere indossato come body abbinandolo con short o pareo.

CONSIGLIO: Non esagerare con gli accessori troppo vistosi, il trikini richiede tutta la scena per sé, quindi andrà benissimo con un paio di sandali o un cappello in rafia.

Il trikini: il costume più eccentrico e sensuale ultima modifica: 2021-03-24T15:58:38+00:00 da Boutique Brighenti

Rispondi

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati da *